Innovazione telematica per prestazioni di servizi e procedimenti giudiziari

a cura di MPO & Partners M&A

Il 4 ottobre il Consiglio dei Ministri ha approvato il ‘Decreto Crescita 2.0’ contenente misure urgenti per l’innovazione, con norme che puntano al rafforzamento della competitività delle imprese.

L’art. 15 stabilisce, per i soggetti che effettuano attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche professionali, l’obbligo a partire dal 1° gennaio 2014 di accettare pagamenti con carta di debito; con decreti ministeriali saranno disciplinate le modalità tecniche e i chiarimenti in ordine ai soggetti interessati dall’attuazione della disposizione.

In materia di giustizia digitale, l’art. 16 disciplina comunicazioni e notificazioni telematiche, al fine di snellire i tempi e rendere efficienti i servizi in ambito giudiziario tra cittadini e imprese: nei procedimenti civili ogni comunicazione a cura della cancelleria dovrà essere effettuata esclusivamente per via telematica (se il destinatario è munito di un indirizzo di posta elettronica certificata risultante da pubblici elenchi ovvero se la parte costituita in giudizio abbia personalmente indicato il suo indirizzo Pec); identica procedura è prevista per le notificazioni a persona diversa dall’imputato, nell’ambito dei processi penali.
Inoltre, sono eseguite esclusivamente mediante deposito in cancelleria le notificazioni nei confronti dei soggetti per i quali la legge prevede l’obbligo di munirsi di un indirizzo Pec, che non hanno provveduto ad istituire o comunicare il predetto indirizzo; analoghe modalità si adottano nelle ipotesi di mancata consegna del messaggio di posta elettronica certificata per cause imputabili al destinatario.

MPO & Partners M&A

Talk Show 'I Risvolti sociali delle operazioni di M&A Professionali'LIVE NOW
+ +