Valutazione studi professionali

Nel corso degli anni abbiamo sviluppato un nostro metodo valutativo, declinabile per tutte le tipologie di studi professionali e che tiene in considerazione le differenze tra questa tipologia di attività e le aziende.

La valutazione avviene con gli stessi parametri utilizzati per le aziende, tenendo però conto degli elementi che distinguono gli studi professionali, come il rapporto fiduciario con i clienti o le obbligazioni di presentazione della clientela per chi vende.

Per realizzare la valutazione reddituale identifichiamo i ricavi ripetibili e procediamo alla normalizzazione del Conto Economico riclassificandolo attraverso l’iscrizione di poste latenti, l’esclusione di componenti di costo non inerenti, al netto di oneri finanziari e imposte, ottenendo l’EBITDA quale valore di riferimento.

La riclassificazione dei ricavi e dei costi effettuata permette la costruzione di un Business Plan in grado di evidenziare i flussi finanziari attesi, in entrata e in uscita.

Oltre all’analisi reddituale-finanziaria consideriamo ulteriori peculiarità dello studio che permettono di determinare un rating di valutazione specifico. La determinazione del valore finale si realizza applicando un moltiplicatore all’ultimo fatturato di riferimento opportunamente rettificato.