Il Web marketing: un’opportunità di business nelle operazioni di M&A di studi professionali

a cura di MPO & Partners

Il mondo delle professioni, nell’ultimo decennio, sta assistendo ad un esponenziale aumento sia delle operazioni di cessione\acquisizione di studi professionali sia di aggregazione tra professionisti. Per quanto concerne le operazioni di M&A di studi professionali queste assumono particolare importanza in quanto garantiscono vantaggi e convenienza per tutte le parti coinvolte (professionisti, collaboratori, dipendenti, clienti, etc.).

Infatti non c’è dubbio che l’operazione di trasferimento a titolo oneroso della clientela professionale offre notevoli vantaggi sia per chi cede (realizzare una sorta di TRF, garantire la continuità dello studio sia per i dipendenti sia per i servizi offerti alla clientela, etc.) sia per chi acquista (buona forma di investimento, la creazione di sinergie, lo sviluppo delle specializzazioni, etc.).

Nel contesto economico attuale la clientela chiede risposte sempre più efficienti al proprio professionista e pertanto l’informazione, l’aggiornamento, la conoscenza e la specializzazione sono fondamentali per essere competitivi.

Per rispondere a tali esigenze l’aggregazione professionale sembra essere, oramai, l’unica strada percorribile per il successo dell’attività. Nell’attuale sistema legislativo l’aggregazione professionale può essere realizzata non solo con lo strumento dello studio associato (che resta comunque il modello più diffuso), ma anche tramite la creazione della Società tra Professionisti (Legge 183/2011).

Oggi le tecnologie mettono a disposizione degli studi professionali l’opportunità di raccogliere e di sfruttare un gran numero di dati digitali geo-localizzati circa la propria utenza consentendo un’ottimizzazione dell’esperienza d’acquisto e dei risultati di business.

Sia nelle operazioni di cessione\acquisizione di studi professionali sia in caso di aggregazione tra professionisti ci si chiede il web può essere davvero un utile luogo di promozione dell’attività per un avvocato, un commercialista, un notaio, un consulente del lavoro. La risposta parrebbe essere affermativa.

Stiamo assistendo, infatti, ad un affiancamento (e sicuramente ad una progressiva sostituzione) dei luoghi tradizionali di incontro e conoscenza alle piazze virtuali sul web, dai gruppi di discussione, i forum, i social media e sempre più persone usano i motori di ricerca per compiere ricerche locali e solo gli studi in grado di utilizzare questa grande mole di dati saranno in grado di sfruttare al massimo la potenzialità del local marketing digitale.

Il marketing digitale locale deve essere visto quale completamento della strategia di acquisizione, sviluppo della clientela e comunicazione di uno studio professionale sul proprio territorio di business.

Un corretto ed adeguato utilizzo del digital local marketing incrementa indubbiamente le opportunità di business sia per lo studio sia per i propri professionisti in quanto incentiva ed aumenta il numero di visite negli studi professionali e presso le aziende e\o professionisti di clienti esistenti e potenziali con la finalità di incrementare la vendita dei propri servizi professionali.

MPO & Partners

Aggregazione tra professionisti – Il Web Marketing – Operazioni di M&A di studi professionali